Meta e Data: Cima Lariè 6 Gennaio 2014
Quota partenza(m): 780 Quota Arrivo(m): 2091 Dislivello(m): 1340 Difficoltà: E
Partenza da: Monte Ossolano. Si percorre la A26 Genova-Gravellona Toce poi si prosegue sulla superstrada per uscire al primo svincolo per Domodossola. Si prosegue verso Domodossola e poi si seguono le indicazioni per la Valle di Bognanco. Ad un ponte sulla destra si segue l’indicazione per Mocogna-Monteossolano. A Monteossolano poco sotto il paese parcheggio gratuito.
Breve descrizione: La Befana questo anno porta sole e allora non esito a passarla in montagna con Suni. Con Massimo che alla fine è libero decidiamo di andare alla Cima Lariè sopra Domodossola partendo da Monteossolano, in una zona che pur avendola ammirata da lontano non ho mai visitato. Con Massimo e Suni alle 8.15 siamo già al comodo parcheggio di Monteossolano pronti per iniziare la lunga escursione salendo verso il paesino ancora addormentato e prendendo il sentiero che sale nel bosco verso l'Alpe Reso. Inizialmente la neve è dura e non servono le ciaspole salendo nel bosco in cui in vari punti ci tocca superare alberi caduti. Il panorama pian piano si apre e il sole entra nella valle prospettando una giornata molto limpida. Intanto la neve aumenta e diviene meno dura e prima dell'Alpe Reso(1274m) dobbiamo ciaspolarci. Suni è in forma e scorazza avanti e indietro sul percorso che facciamo nel più totale silenzio seguendo una traccia di sci alpinisti che ci precedono di un po. Giunti all'Alpe Reso la salita comincia a farsi più decisa e rientra ancora nel bel bosco per per poi giungere alla bella Alpe Spino(1550m) sommersa nella neve. Intanto una velatura ha un po coperto l'azzurro ma il tempo rimane più che buono. L'elefante sprofonda un po nella neve ma procede bene e cosi ci avviamo verso l'Alpe Campo (1876m) posta una bellissima e panoramica conca. Qui incontriamo brevemente gli sci alpinisti che però devono scendere veloci per festeggiare la Befana. Mancano ancora circa 300m e ora senza più traccia ci tocca battere abbondante neve fino a guadagnare con un bel po di fatica la cresta. Stiamo un po troppo a destra nel cercare di guadagnare la cresta che comunque una volta raggiunta ci premia con uno spettacolo maestoso verso le cime della Val Bognanco e del Sempione e del Rosa. Seguiamo quindi la bella cresta fino ad una piccola croce metallica e ancora un po più sù. Mancano poche decine di metri alla vetta ma di comune accordo con Massimo, dopo aver fatto un po di foto,decidiamo di scendere all'Alpe Campo per il meritato pranzo. La discesa per linea diretta è davvero piacevole e molto divertente anche per Suni che si fa largo tra le nostre traccie approssimative di discesa. All'Alpe Campo ci sono gli unici altri 3 escursionisti di giornata incontrati con cui pranziamo,dividendo cibo e alcool! Viene l'ora di scendere sempre su divertente neve fino all'Alpe Reso dove prendiamo la mulattiera che ci porta con giro più lungo a passare per l'Alpe Pertus per poi arrivare contenti e soddisfatti per la bella escursione a Monteossolano. Ringrazio Massimo per la ottima Befana passata in piacevole compagnia e ovviamente Suni, come sempre perfetta compagna di escursione e oggi anche Befanina coccolata !