Meta e Data: Monte Crocione-Corno di Regismondo-Corno Medale   18 Aprile 2015
Quota partenza(m): 220 Quota Arrivo(m): 1254 Dislivello(m): 1150 Difficoltà: E
Partenza da: Lecco in Via S.Stefano. S.S.36 per Lecco,Lecco e poi in zona centrale recarsi in Via S.Stefano dove si lascia l'auto sul bordo della strada..
Breve descrizione: L'Elefante prospetta un bel giro a Km 0 partendo da Lecco città su 3 belle cime mai salite. Si parte dalla strada ma poi si entra subito nel bosco e si ravana un pochino alla ricerca del sentiero 52 che sale verso la Chiesetta di S.Martino con bella vista sul Corno Medale che poi saliremo. Alla Chiesetta bella vista sui laghi e diciamo sufficiente su Lecco che è proprio bruttina vista da quassù. Con gli altri saliamo per il sentiero "Silvia" al Crocione di San Martino dove la vista migliora e poi via verso il Corno di Regismondo. L'ambiente è sempre più selvaggio e la vista sul Lago di Lecco sempre più suggestiva . Il sentiero sale sempre più ripido e a volte le mani fanno comodo. Suni tra le varie rocce se la cava alla grande e anche nei punti più difficili non esita mai. Siamo in vetta al Corno di Regismondo dove la vista è più che buona . L'ambiente circostante è selvaggio e non pare di essere vicini ad una città! Salendo al Regismondo uno strano individuo ci aspetta! E' il Paolino, imbucato di giornata che conosce bene la zona. Torniamo giù al Crocione per il pranzo come al solito ottimo e ben bagnato! Contenti procediamo su bel traverso verso il Corno Medale che saliamo con bella sudata. Il caldo si fa sentire e l'acqua è finita!
Il vino non è acqua ... bisognerà ricordarselo in futuro soprattutto se si va nella zona del "Lago più bello del mondo" dove pare che l'acqua costi molto e la si trova solo ed esclusivamente al bar!
Scendiamo per il sentiero 56A che si ricongiunge con il 52 e andiamo a chiudere il bell'anello assai assetati!
In realtà in basso canniamo un bivio e finiamo a Lecco ma strada facendo una fontanella la troviamo!
Grazie a tutta l'allegra compagnia per la bella escursione, all'Elefante per l'ottima idea e a Suni, come sempre perfetta compagna di escursione!

Sete

Sento la tua mancanza 
e vengo da te,
tra queste creste impervie
cavalcando a picco sul lago,
sperando di placare 
la mia sete di te.
Ma il mio cuore arde ancora
e torno assetato,
assetato di te.

Gabriele