Meta e Data: Monte Robinet 25 Luglio 2015
Quota partenza(m): 1004 Quota Arrivo(m): 2679 Dislivello(m): 1700 Difficoltà: E
Partenza da: Forno di Coazze. Autostrada A4 verso Torino-Settimo Torinese-Tangenziale Nord di Torino-Collegno-Giaveno. Da Giaveno si sale a Coazze, quindi superato Forno di Coazze si raggiunge il Santuario N.S. di Lourdes, dove conviene parcheggiare. (Se si vuole risparmiare dislivello si può proseguire ancora in auto fino alla sbarra.)
Breve descrizione: Con Suni viste le buone previsioni nel Torinese andiamo oggi alla scoperta della Val Sangone. Dal Santuario saliamo a Molé su strada asfalatata e preso il sentiero 415 iniziamo la risalita del vallone della Balma. Il meteo come previsto è più che buono e l'azzurro domina assoluto dove dobbiamo andare! Superiamo in ripida salita un primo tratto boscoso entrando nel cuore di questo selvaggio vallone, seguendo dall'alto sulla destra (senso di marcia) il torrente. In giro qualche runner senza zaino che corre via veloce lasciandoci nella perfetta solitudine. Raggiungiamo su ottimo sentiero il Rifugio Alpe della Balma dove facciamo una sosta e quattro chiacchere  con un escursionista, con cui poi farò un pezzo di discesa e che è socio Cai del Rifugio e ottimo conoscitore della zona. Poi con Suni  proseguo seguendo il sentiero ottimamente tracciato, tralasciando la deviazione per i laghi, verso il colle del Robinet. Incontro 2 signore,una è proprio una escursionista che ho incontrato sulla vetta della Punta d'Aquila (23 Febbraio 2014 con le ciaspole!) che mi riconosce. Che coincidenza!Saliamo un po insieme e poi con Suni allungo un po essendo più veloce e ci ritroveremo in vetta! Arrivati al Colle del Rubinet pare che un condizionatore sia acceso! Un freschissimo venticello ci avvolge! Goduria assoluta! Giriamo a sx e saliamo la facile cresta che ci scarica in vetta davanti alla bella chiesetta dove un comitato di stambecchi ci fa gli onori di casa! Ottimo panorama, bella vetta possiamo essere soddisfatti! Visitiamo la chiesetta e il bivacco, poi arrivano le amiche con cui sostiamo su comode panche baciati dal sole per il pranzo! Che desiderare di più!
Dopo il meritato relax scendiamo verso il Rifugio delle Balme quando un po di nebbia sale. Ma dura poco e l'azzurro riappare e non ci lascerà più!
Scendo con l'escursionista incontrato al rifugio parlando di montagna e in tutta tranquillità ritorno al Santuario  per chiudere l'escursione!
Un grazie agli escursionisti/ste con cui ho trascorso alcuni piacevoli momenti della giornata; un grazie speciale a Suni, anche oggi in ottima forma e come sempre perfetta compagna di escursione!