Meta e Data: Monte Zeda 22 Settembre 2010
Quota partenza(m): 1290 Quota Arrivo(m): 2156 Dislivello(m): 866 Difficoltà: E
Partenza da: Prendere autostrada A26 direzione Gravellona Toce e uscire a Verbania. Proseguendo verso Verbania in frazione Intra girare a sinistra al semaforo seguendo le indicazioni Premeno-Pian Cavallo. Dopo aver percorso tutta la strada in salita si arriva al Centro Auxologico di Pian Cavallo. Proseguire verso il valico Il Colle e poi svoltare a sinistra su strada strerrata e proseguire con cautela fino ad arrivare all'agriturismo Archia dove è possibile parcheggiare l'auto. Volendo è possibile proseguire fino al Passo di Folungo in auto.
Breve descrizione: Oggi con Suni vogliamo salire sul Monte Zeda. La giornata è perfetta,sole e cielo terso che dovrebbero garantire una vista perfetta dalla vetta. Parcheggiamo l'auto prima di Archia e dopo i soliti preparativi partiamo per Archia su strada sterrata in mezzo a un bel bosco di faggi.Prendiamo poi per il Passo di Folungo e già la vista sul Lago Maggiore è splendida. Arrivati al passo chiari cartelli indicano la direzione per salire alla Zeda . Dopo aver fatto rifornimento di acqua saliamo fino ad incontrare la strada Cadorna e la seguiamo evitando la direttissima. Salendo la vista è sempre notevole e in breve arriviamo alla confluenza con la direttissima . Ormai il Pian Vadà e ben in vista  e lo raggiungiamo e la Zeda e il Pizzo Marona sono ormai li davanti. Suni è in forma perfetta e non sembra per nulla stanca. Procediamo in costa fino ad arrivare sotto la Zeda davanti alla cresta che porta in vetta. La vista sulla Val Grande è suggestiva, l'Alpe Fornà e sotto di noi. Dopo una breve sosta saliamo lungo la cresta che non riserva problemi. E' ampia , il sentiero intuitivo e comunque ben segnato. E' tuttavia molto ripida e quindi facciamo qualche sosta per riprendere fiato. Ma in breve (30-40 minuti) arriviamo in vetta al Monte Zeda (2156m) , la montagna più alta della Val Grande!. In vetta la vista oggi è fantastica! Nemmeno una nuvola, no vento ma tanto sole e cielo terso che permette di ammirare a 360 tutte le montagne che ci circondano. Monte Rosa, Leone e Breithorn, Cervino, Trittico del Sempione, Monviso. Alla nostra destra il Limidario e i Gridone, la Val Cannobina con Falmenta. Davanti a noi tutte le montagne della Val Grande: Faiè,Cima Tuss, Cima Sasso, Corni di Nibbio, Pedum,Bocchetta di Campo e Cima Campo, Il Laurasca,il Cimone di Cortechiuso,la Piota. A sinistra Lago d'Orta,il Pizzo Marona, il Lago Maggiore e poi Pian Cavallone. Insomma una vista splendida che ti lascia estasiato!. Ma è anche il tempo del pranzo e Suni ha fame e si pappa 2 scatolette di carne conserva. Una firma al libro di vetta e poi un po di riposo e quattro chiacchere con alcuni escursionisti presenti in vetta (siamo in 10). Il tempo passa inesorabile e il momento di salutare la Zeda arriva inesorabile. Scendiamo dalla cresta , torniamo a Pian Vada e poi via verso Folungo e Archia. Una giornata veramente indimenticabile in montagna nella selvaggia Val Grande volge al termine.