Meta e Data: Cufercal Hutte  29 Gennaio 2011
Quota partenza(m): 1426 Quota Arrivo(m): 2385 Dislivello(m): 959 Difficoltà: E
Partenza da: Autostrada A8/E62 Milano/Como-Chiasso, A9/E35 verso Como,ingresso in Svizzera a Chiasso,proseguire in direzione Lugano,Bellinzona, diramazione San Bernardino,, proseguire lungo la galleria in direzione Splugen e uscire a Sufers. Girare a sinistra, poi ancora a sinistra e subito a destra parcheggiando nei pressi dell'alveo del torrente.
Breve descrizione: Oggi escursione con alcuni amici conosciuti in Hikr che organizzano una 2 giorni alla Cufercal Hutte. Per impegni io e Suni andiamo solo Sabato e ci troviamo subito dopo Chiasso alle 7. Pronti via sulle belle autostrade svizzere fino a Sufers e dopo veloci preparativi iniziamo l'escursione verso le 8:45. La giornata non è delle migliori, cielo grigio e un bel freddino ma non cui facciamo certo scoraggiare. Alcuni amici di Alberto arrivano poco dopo e si uniscono a noi salendo nel paesino di Sufers e seguendo la strada consorziale che sale verso Foppa (1800m). La neve inizialmente non è molta e procediamo senza ciaspole facendo piacevole conoscenza con i nuovi amici. Arriviamo a Foppa e ci sono -10 °C e ancora cielo grigio e comincia a nevischiare. Mettiamo le ciaspole e si sale verso Lai da Vons (1994m) in una paessaggio sempre più bello anche se parzialmente nascosto dal cielo grigio. Camosci ci osservano dall'alto mentre in più  gruppetti saliamo verso Lai da Vons. Le traccie cominciano a farsi più labili coperte dalla neve ventata e la salita si fa più dura. Oggi non sono particolarmente in forma e sono un po impiantato ma con un po di sofferenza in più saliamo ancora fino a vedere il paletto che indica la conca in cui si trova la Cufercal Hutte. Ormai è fatta, il sole appare e il paesaggio si fa da favola. 10 minuti e siamo arrivati in capanna a scaldarci un po e a mangiare qualcosa per reintegrare le scarse energie. Sono ormai le 12:30. La capanna è perfettamente tenuta, l'atmosfera si fa subita calda e accogliente, la compagnia ottima. Grazie ad Alberto che ha portato focaccia e una bellissima torta e la offre a tutti. Quattro chiacchere , un po di vino e un po di allegra compagnia e arrivano le 15, bisogna avviarsi per tornare con 3 amici che devono anche loro rientrare stasera. La discesa è molto meglio che la salita,ovviamente, ma anche perchè il vento cessa,la giornata si apre ripagandoci ampiamente della fatica. Bellissimi panorami, stupenda neve per ciapolare in un ambiente veramente favoloso! Si scende senza intoppi con bei traversi e alle 17:45 siamo alla macchina pronti per rientrare verso casa felicissimi per la bella giornata. Grazie ad Alberto e a tutti gli amici che hanno partecipato a questa bellissima ciaspolata!