Meta e Data: Laghi Malgina,Gelt,Barbellino  16 Agosto 2011
Quota partenza(m): 900 Quota Arrivo(m): 2620 Dislivello(m): 1750 Difficoltà: E
Partenza da: Valbondione. Percorrere autostrada A8/E62 e quindi prendere autostrada A4 Milano/Venezia. Uscire a Bergamo e seguire indicazioni Val Seriana. Percorrere la SS671 e poi SP49  seguendo la direzione Valbondione, ultimo paese della valle. Ampio parcheggio gratuito al campo sportivo
Breve descrizione: Oggi la società è chiusa e allora si va ovviamente in montagna con gli amici Max e Ivan. La meta prescelta è la Val Seriana e di buon mattino (7:30) da Valbondione saliamo al Rifugio Curò su bella mulattiera. La meteo oggi è buona ma la salita avviene praticamente sempre all'ombra. Meglio, perchè la giornata si preannuncia calda e Suni non gradisce molto il caldo! Al Rifugio Curò breve sosta,qualche foto al lago che poi iniziamo a costeggiare sulla dx. Appaiono chiari cartelli indicatorin che danno a dx per i Laghi di Cerviera e dritti per il Rifugio Barbellino. Proseguiamo dritti su bel sentiero che attraversa innumerevoli cascatelle e fornisce bella vista sul lago e sulla diga del Barbellino. Arriviamo al bivio e noi decisi andiamo a sinistra per salire al Lago della Malgina. Il sentiero sale deciso e si addentra nella bella valletta, attraversa il rio e sale su una breve pietraia per poi sbucare davanti al bel Lago della Malgina(2339m) incassato tra alte pareti e dominato dal Pizzo del Diavolo della Malgina (2926m). Breve e meritata sosta per mangiare qualcosina che Suni gradisce, foto di rito e poi si sale verso il Lago di Gelt. Max con il braccio ingessato procede con cautela ma senza sostanziali problemi sul bel sentiero segnato che sale deciso e ripido regalando una fantastica vista sul Lago della Malgina che diviene sempre più piccolo! Il sentiero poi sale in una zona rocciosa e permette di arrivare al Lago Gelt (2562m) incassato una una piccola conca e poco visibile. Ora andiamo avanti verso il Passo di Caronella con l'intento di chiudere l'anello e scendere al Rifugio Barbellino. Sotto alla salita finale al passo, prevalentemente da farsi su sfaciumi e terreno friabile Max hai dei dubbi e preferisce non rischiare con il braccio rotto la rottura anche dell'altro!! Cosi, senza problema alcuno, decidiamo di tornare sui nostri passi e ritornati al bivio andiamo dritti verso il Rifugio Barbellino e il suo lago naturale. Arrivati al rifugio la fame si fa sentire, così mangiamo in allegria fuori del rifugio con bella vista sull'imponente Pizzo Strinato. Anche sul lato bere non ci facciamo mancare nulla concludendo con una doppia grolla di grappa con qualche goccia di caffè!!. E' ora di tornare, qualche foto al bel lago naturale del Barbellino e poi giù verso Valbondione con lunga discesa! Un'altra bella giornata in montagna in questa Val Seriana piena di belle sorprese e luoghi fantastici volge al termine!. Suni, oggi reginetta del Lago della Malgina, riposa tranquilla sui sedili posteriori anche lei contenta e soddisfatta per la bella giornata!! Un grazie di cuore agli amici Max e Ivan che hanno condiviso con me e Suni questa splendida giornata!