Meta e Data: Rifugio Garzonera  22 Gennaio 2012
Quota partenza(m): 1423 Quota Arrivo(m): 1973 Dislivello(m): 840 Difficoltà: E
Partenza da: Autostrada A8/E62 Milano/Como-Chiasso, A9/E35 verso Como,ingresso in Svizzera a Chiasso,autostrada Lugano- Gottardo, uscire ad Airolo, proseguire in Val Bedretto seguire per Bedretto e al tornante andare diritto per Nante. Parcheggi limitati nella piazzetta di Nante.
Breve descrizione: Giornata incerta,pericolo valanghe marcato, si dedice per una bella ciaspolata alla Garzonera. Con Suni,Beppe,Ivan,Francesco,Eva,Mauro e il capanat Alberto partiamo presto alle 8:00 da Nante. Nessuno in giro e tanta neve,anche un po pesante, da battere. Al ponte dell'alpe Prato/Taioi il sentiero più sicuro è tutto da battere, la strada invece è già battuta e con qualche riluttanza decidiamo di percorrerla. Senza grosse difficoltà saliamo superando i punti più a rischio e arriviamo alla Garzonera. Il paesaggio tutto attorno immerso nel bianco è molto bello anche se manca per ora l'azzurro. La giornata ancora incerta migliorerà dopo pranzo regalandoci panorami ancora più splendidi! La Garzonera è già bella calda e come sempre molto accogliente. Ci diamo da fare per andare a prendere l'acqua alla sorgente e si inizia così la preparazione di un ottima minestra. Suni reclama la sua solita Manzotin, accontentata! Ma è solo l'antipasto per lei che non si lascerà scappare tutto il resto! Sulla tavola intanto compaiono salami,lardo,focaccie,formaggio,vino,torte! Tutti in allegria ci gustiamo un ottimo pasto e dell'ottimo vino finendo con torte ,caffè e grappe!! Veramente sazi e allegretti abbandoniamo l'idea di salire su Motti e Pizzi e ci godiamo un bel relax in capanna che ormai a raggiunto i 24° gradi. Poi diamo una sistemata alla cucina e alla capanna e viene l'ora di scendere! Intanto il sole e l'azzurro dominano il paesaggio che diviene da cartolina! Scendiamo per il sentiero sicuro e senza problemi concludiamo in bellezza questa bellissima giornata passata in piacevole allegria!! Grazie agli amici per i bei momenti spensierati, grazie a Suni, anche oggi reginetta subito riconosciuta da alcuni escursionisti in capanna!