Meta e Data: Rifugio Brioschi 13 Agosto 2012
Quota partenza(m): 1430 Quota Arrivo(m): 2409 Dislivello(m): 1056(S)/1812(D) Difficoltà: EE
Partenza da: Vò di Moncodeno.Da Lecco seguire per Valsassina e poichè l'escursione qui descritta è una traversata Nord-Sud  bisogna usufruire di 2 auto. Lasciare un auto a Balisio sulla strada provinciale (parcheggio gratuito sulla dx di fronte a un bar) e l'altra a Vo di Moncodeno in ampio parcheggio gratuito da dove inizia l'escursione.Condiderare che per il recupero della seconda auto servono circa 50 minuti in auto.
Breve descrizione: Traversata piuttosto inedita del Grignone, per la quale occorrono 2 auto; una l'abbiamo lasciata a Balisio, lungo la strada provinciale e l'altra al Vò di Moncodeno, da dove siamo partiti. Oggi come mio battesimo in Grigna Max organizza una bella traversata nord-sud che passando via Cresta di Piancaformia poi raggiunge la vetta del Grignone. Oggi il Grignone pare ben incappucciato già dal mattino presto per cui i bei panorami che si vedono da lassù saranno tutti da immaginare. Così dopo essere giunti alla Bocchetta di Prada ed avere fatto una veloce visita alla famosa Porta, abbiamo imboccato il sentiero N.19 che porta alla Cresta Piancaformia. La Cresta di Piancaforma è divertente e mai difficile giusto qualche passaggio dove prestare un minimo di attenzione. E' anche divertente soprattutto quando Max si impantana una ventina di minuti davanti a un bel sasso munito di comode catene e forma una coda! Dopo un'oretta circa sulla Cresta quasi sempre avvolti dalle nubi, superata la zona sovrastante il rifugio Bogani si aprono degli squarci di azzurro verso la Valsassina. Raggiungiamo in breve la vetta del Grignone ma la visuale è quasi nulla, facciamo una bella sosta pranzo e poi scendiamo per la direttissima invernale; breve sosta al Comolli- Riva Girani, birretta al Pialeral e rientro veloce da lì in giù a Cainallo. Suni è salita tranquilla in vetta senza problema e oggi ha fatto la reginetta della Grigna !!!