Meta e Data: Piz Tambò 29 Agosto 2012
Quota partenza(m): 2115 Quota Arrivo(m): 3245 Dislivello(m): 1180 Difficoltà: EE
Partenza da: Passo Spluga. Autostrada A8/E62 Milano/Como-Chiasso, A9/E35 verso Como,ingresso in Svizzera a Chiasso,proseguire in direzione Lugano,Bellinzona, diramazione San Bernardino, proseguire lungo la galleria in direzione Splugen e uscire a Splugen. Proseguire verso il passo dello Spluga ove è presente un'ampio spazio per il parcheggio gratuito.
Breve descrizione: Con Beppe, Ivan e Suni oggi andiamo al Piz Tambò a alle 07.00 siamo con gli scarponi ai piedi al Passo Spluga per cercare di anticipare l'eventuale peggioramento meteo del pomeriggio. Inizialmente saliamo decisi su bel sentiero, dopo un pò comincia la pietraia che ci porta a passare sotto la vetta del Tamborello, poi sopra un bel laghetto e infine sotto le pendici del Lattenhorn ormai seguendo solo i vari ometti. Saliamo ancora e per raggiungere l'attacco della cresta bisogna fiancheggiare un piccolo ghiacciao superando alcuni passaggi un po ostici. Per la cresta si segue inizalmente una traccia abbastanza evidende e gli ometti. Ad un certo punto una traccia di sentiero ci porta fuori via, per fortuna dobbiamo fare a ritroso solo pochi metri, anche se abbastanza insidiosi. Siamo a A Q3245m ,poche decine di metri sotto la vetta,stranamente Suni si ferma e anche se la chiamo 2 volte pare dirmi che oggi si vuole fermare li! Per me sta bene così e senza problemi mi fermo anch'io.Per noi oggi la vetta del Piz Tambò è qui! Ivan e Beppe salgono i 35 m che li separano dalla vetta mentre io do da bere a Suni che ritenendo di essere arrivata alla meta reclama e insiste per avere la classica manzotin ! Poi tutti insieme scendiamo con cautela e ci fermiamo per la sosta pranzo in una bella zona con vista Tambò in primo piano! Dopo un po di relax torniamo in tutta calma al Passo Spluga avendo tutto il tempo per guardare i bei panorami e le belle vette che circondano il Piz Tambò! Ottima giornata e ottima compagnia! Un grazie agli amici e un brava a Suni, come sempre perfetta compagna di escursione!