Meta e Data: Lago di Cama e Lago Sambrog  21 Ottobre 2012
Quota partenza(m): 352 Quota Arrivo(m): 2076 Dislivello(m): 1900 Difficoltà: E
Partenza da: Ogreda.Chiasso-autostrada verso San Berrardino, uscita Roveredo. Svoltare a sx e seguire la cantonale fino a Cama, dove esattamente a livello della chiesa, sulla dx un cartello non molto visibile indica Val Cama. Seguire la stradina e attraversare il ponte sul fiume e poi il ponte sopra l'autostrada. Subito dopo sulla sx ampio parcheggio gratuito ad Ogreda.
Breve descrizione: Oggi con Beppe e Suni andiamo alla scoperta della Val Cama. Io non ci sono mai stato in questa bella valle selvaggia e la splendida giornata autunnale promette di regalarci una escursione da inserire nelle prime posizioni dell'album dei ricordi! Partiamo da Ogreda (359m) molto presto, attorno alle 7:15 quando è ancora buio pesto. Accendiamo la frontale per una ventina di minuti e intanto saliamo nel bel sentiero che percorre la Val Cama. Il cielo è completamente azzurro ma rimaniamo immersi nell'ombra salendo negli splendidi boschi con castagni secolari e immersi nel totale silenzio e nel lussureggiante verde! Solo il rumore dell'acqua a farci compagnia!
In 2 ore siamo al Lagh de Cama(1256m) e alla bella Capanna Miralago. La vista sul Lagh de Cama e sullo splendido anfiteatro di mantagne ricoperte di neve che chiudono la valle e segnano il confine con l'Italia è splendido! Il sole ormai sta entrando nella valle e i colori autunnali sono magici! Ma la meta finale è ancora lontana e ci regalerà uno spettacolo ancora molto ma molto più bello!!
Costeggiando a sx il lago di Cama chiari cartelli indicano a sx Alpe Sambrog. Il sentiero segnato passa sotto la zona della cascata e poi sale ripido ripido con molte serpentine nel bel bosco. La dura salita porta all'Alp d'Albion (1600m) e all'omonimo rifugio. Qui la vista sulla Val Cama è già spettacolare! Ora il sentiero piega decisamente a dx e sale ancora ripido tra prati per poi girare ancora a dx e salire su gradini di roccia e poi nel bosco fino a sbucare all'Alp Vec (1794m). L'Alp Vec è stata recentemente ristrutturata ed è ora un piccolo rifugio molto accogliente e in cui non manca nulla. Sicuramente è posto su un balcone che regala una vista spettacolare su tutta la Val Cama!. E oggi la vista offre colori stupendi!
Suni è anche oggi in forma perfetta e bella pimpante procede senza nessun problema! Dopo la meritata sosta,ora all'ingresso all'Alp Vec i cartelli indicano a sx Alp Sambrog. Seguiamo il sentiero che in costa permette di aggirare la parete e conduce verso la vasta conca dell'Alp Sambrog. Compare un po di neve che ci tocca in parte calpestare e ove possibile aggirare calpestando rododendri. La vista si fa davvero spettacolare e solare! Tanto sole in questa giornatona spettacolare d'autunno che fa sicuramente parzialmente smentire l'affermazione che a volte si sente "in Val cama si trova solo ombra e ghiaccio!". Certo il sole te lo devi guadagnare con duro sudore in Val Cama ma arrivati all'Alp Sambrog oggi siamo veramente ripagati di tutto, fatica e scorsi fine settimana uggiosi!! Dopo un attimo di riposo in cui ammiriamo le vette e anche un bel gruppo di camosci per cui metto precauzionalmente il guinzaglio a Suni, seguiamo senza sentiero la freccia che indica Lago di Sambrog e dopo gli ultimi 70 metri di dura salita arriviamo al Lago!
Incastonato tra le vette, circondato dalla candida neve e illuminato dal bellissimo sole oggi il Lago di Sambrog è davvero splendido!!
Dopo numerose foto ci sistemiamo al sole su un bel sasso per il pranzo! Davvero una sala pranzo spettacolare in questa giornatona autunnale! Meritato riposo, meritata tintarella, quattro passi tra neve sulle rive del lago e poi viene l'ora di scendere a salutare Amedeo e gli altri amici del Gruppo Verbalario che stanno facendo la castagnata in riva al Lago di cama! E poi giù per l'infinita discesa!

In sintesi una grande grande giornatona autunnale in Val Cama, 2 splendidi laghi, il Lago di Sambrog soprattutto racchiuso per sempre tra i ricordi più belli che la montagna sa donare! Un grazie a Beppe per la stupenda giornata trascorsa in perfetta sintonia e a Suni, oggi come sempre, perfetta compagna di escursione! Alla prossima!