Meta e Data: Pizzo Torrenzuolo 16 Marzo 2013
Quota partenza(m): 1355 Quota Arrivo(m): 2384 Dislivello(m): 1016 Difficoltà: EE
Partenza da: Fraccia sopra Tartano. Milano - S.S.n° 36 dello Spluga - Lecco - Colico - S.S.n° 38 dello Stelvio - Morbegno - Campo Tartano - Tartano, prima di superare il cimitero, a sinistra,non segnalata vi è la strada (in parte con pendenza accentuata) che sale a Fraccia, asfaltata con buone possibilità di parcheggio in zona tornanti, poi per un breve tratto prosegue in bitume e per 500 metri sterrata, terminando al parcheggio di circa 7/8 posti
Breve descrizione: Settimana di mail , analisi del meteo e del gelo previsto, varie mete.. alla fine si decide per andare in Val Tartano al Pizzo Torrenzuolo. Il Bradipo,esperto "abitante" della zona manda moniti e strali su tutto, meteo,cresta etc e cerca di spaventare l'elefante! Saliamo da Fraccia con i ramponi su giusto consiglio del Bradipo e arriviamo senza problemi dopo aver superato il bosco bello in ombra al Bivacco Gusmeroli che è situato in una splendida posizione molto panoramica e super soleggiata. La giornata è super! Neanche una nuvola e tutto sommato neanche troppo freddo. Una breve pausa e poi si riparte per salire verso la cresta. La cresta bisogna guadagnarsela con una salita su un ripido pendio che passa nel rado bosco. Arrivati all'inizio della cresta l'elefante si arena e noi proseguamo spediti su rapidi pendii e con la cresta che pian piano si assottiglia. Al primo ometto Beppe,Massimo61 e Ivan proseguono decisi. Aspetto il Bradipo e medito sul da farsi dopo aver a fatica trattenuto Suni che vuole proseguire. Il Bradipo decide di proseguire,Suni guarda impaziente gli amici avanti e allora si va. La cresta si fa sottile, in alcuni punti ripida e richiede attenzione e passo sicuro ma oggi la neve tiene bene. Dopo un po Suni,come al solito allunga e sale decisa verso la vetta che ormai e vicina. Arrivo in breve in vetta al Pizzo Torrenzuolo dove Suni e gli amici mi aspettano e ci congratuliamo per la bella cresta percorsa e la stupenda vetta raggiunta!. Si perchè la vista da quassù oggi è davvero favolosa ! Nemmeno una nuvoletta, vista a 360°, un numero infinito di cime ! Vicino le belle vette del Pizzo Gerlo e Monte Seleron, le belle cime della Val Tartano, poi il Disgrazia, le cime della Val Masino,etc.. Foto di vetta e a Suni,unica cagnolita oggi salita in vetta al Pizzo Torrenzuolo! Poi iniziamo la discesa, che più della salita mi aveva fatto pensare sul da farsi, ma che in realtà non crea problemi. Con la dovuta attenzione ma senza nessuna apprensione si scende e in breve raggiungiamo l'elefante che ci aspetta impaziente e ha già fatto 100 su e giù per non raffreddarsi troppo e non far calare l'appetito! Al Bivacco Gusmeroli ci sistemiamo fuori e baciati da un bel sole facciamo una gradita e abbondante sosta pranzo non facendoci mancare nulla, nemmeno dell'ottimo vinello anche se non ci sono documenti fotografici!! Poi dopo una rilassante e allegra pausa scendiamo a Fraccia e concludiamo questa bellissima giornata in montagna! Tutto perfetto, la meta, il bivacco,la cresta, la cima, l'allegra compagnia degli amici! E come sempre un grazie a Suni,anche oggi perfetta compagna di escursione!

Percorso:
Km 7.1 :Fraccia m.1360 - baita con acqua situata prima di arrivare all'alpe Torrenzuolo m.1794 da qui seguire i pali,l' ex agriturismo rimane a sinistra e non si vede - baita Gerlo - Bivacco Aldo e Sergio Gusmeroli m.1881 loc. Mont Còch - primo grande ometto a quota 2190 circa, cresta e vetta del Pizzo Torrenzuolo m. 2380