Meta e Data: Traversata Chelenalp_Bergsee Hutte  6 Agosto 2013
Quota partenza(m): 1785 Quota Arrivo(m): 2613 Dislivello(m): 1107 Difficoltà: E
Partenza da: Autostrada A8/E62 Milano/Como-Chiasso, A9/E35 verso Como,ingresso in Svizzera a Chiasso,autostrada Lugano-Gottardo, tunnel del Gottardo,uscire a Goschenen ,la prima uscita dopo il tunnel, poi svoltare a dx in direzione Goschenen e percorrere tutta la valle fino a Goscheneralp dove si trova un parcheggio a pagamnento  (8 franchi per tutto il giorno).
Breve descrizione: Oggi è arrivato il giorno di fare un'escursione nella bella Valle di Goschenen di cui l'amico Beppe mi aveva parlato. Con Suni e Beppe partiamo presto alle 7:00 da Goschenen Alp con una giornata limpida e subito un panorama incantevole e prendiamo il bel sentiero che sale verso la Chelenalp Hutte. Al bivio per la Bergeseehutte proseguiamo dritto costeggiando il lago Goscheneralpsee fino alla fine con sempre davanti agli occhi le bellissima catena che comprende Galenstock,Tiefenstock,Dammastock. Il sentiero si abbassa fino quasi a livello del lago e poi si addentra nella Chelenalptal con scarsa pendenza per poi verso la testata della valle innalzarsi ripido sulla destra e salire un costone con notevoli punti panoramici sul ghiacciaio Chelengletscher che chiude la testata della valle. Arriviamo senza problema alla bella capanna Chelenalp, tutta in roccia e posta in una posizione strategica, dove facciamo una breve sosta. Ora il sentiero per fare la traversata verso la Bergeseehutte diviene bianco-azzurro e supera un canale tramite una scala metallica e poi con un facile pezzo attrezzato con catene fa guadagnare quota portandosi sui 2600m. L'ampiente alpino è stupendo! E' circandato da alte vette e ghiacciai, pieno di ruscelli , fiori e piccoli nevai. Iniziamo il lungo traverso su sentiero sempre ben segnato che con vari sali e scendi ci riporta indietro fino ad incontrare una estesa pietraia che rende il percorso meno agevole e richiede giusta attenzione. Suni in perfetta forma segue senza problemi ben destreggiandosi tra le grosse roccie. Il tempo rimane sempre bello e il cielo azzurro anche se verso Andermatt comincia formarsi della nuvolaglia. Verso le 13 arriviamo in vista della Bergeseehutte edell'omonimo splendido laghetto che si trova subito sotto la capanna. Decidiamo di pranzare sulla riva del bel laghetto e di fare una buona sosta rilassante. Alcune nuvole sono comparse in cielo ma la traversata è ormai fatta praticamente tutta con sempre un panorama al top!. Visiatiamo poi la Bergeseehutte e osserviamo la zona della palestra di roccia che si trova li davanti. Poi con tutta calma scendiamo su ottimo sentiero verso Berg per chiudere in scioltezza l'anello incontrando e parlando con simpatici escursionisti del CAS di Locarno che provengono dalla DammaHutte. In sintesi un'escursione altamente raccomandabile che offre praticamente per tutta la giornata panorami fantastici! Un grazie di cuore a Beppe che conosce molto bene la zona e mi ha accompagnato in questa bella escursione; un grazie a Suni anche oggi perfetta compagna di escursione!