Meta e Data: Pizzo del Lago Gelato e giro ad anello in Val Agarina 27 Luglio 2014
Quota partenza(m): 1199 Quota Arrivo(m): 2617 Dislivello(m): 1750 Difficoltà: EE
Partenza da: Da Agarina. Percorrere autostrada A26 sino a Gravellona Toce, seguire la statale del Sempione e uscire a Montecretese Seguire poi le indicazioni per Altoggio e raggiunto Altoggio prendere a sx la strada agro-silvo-pastorale sale ad Agarina (km 10 circa) (strada a limitazione di accesso percorribile in auto solo con permesso comunale) e parcheggiare vicino alla fontana.
Breve descrizione: Ivan si ricorda della festa in Agarina e allora approttiamo della strada percorribile senza permesse e decidiamo per un bel giro ad anello abbastanza impegnativo che prevede la salita al Pizzo del lago Gelato. La Val Agarina è una valle selvaggia e poco frequentata. Alle 8 siamo pronti per l'escursione io,Beppe,Ivan e ovviamente Suni. Inizialmente saliamo su una strada sterrata che non si capisce come faccia ad esistere e che è un vero scempio nella valel. Ben presto finisce e prendiamo un sentiero che ci porta passando in zone selvaggie eisolate al Rif.Bonasson da cui si intravede il Passo Gelato che dobbiamo raggiungere. Il tempo per ora è variabile ma non brutto. La salita al passo è assai dura ma poi la vista sulla conca del Lago Gelato è fantastica! I laghi sono parzialmente gelati come dice il nome e la conca selvaggia chiusa a dx dal Pizzo del Lago Gelato è davvero bella. Ora il sentiero non c'è più e saliamo a sx costeggiando per un po il lago e poi su pietraie percorriamo un ampio traverso verso destra che ci permette di accedere a metà del canalino franoso che porta verso la cresta del Pizzo Gelato. Ci muoviamo con prudenza. Le pietre si muovono sotto i piedi ma raggiungiamo la bocchetta del Pizzo Gelato. Ora restano 30-40 metri di cresta da fare con cautela. Aiuto un poco Suni ma in breve siamo in vetta al Pizzo del Lago Gelato. Da qui la vista è spaziale e i laghi sotto di noi fantastici! Grande vetta e grande soddisfazione per essere saliti quassù! Per il pranzo visto il poco spazio e il venticello decidiamo di scendere ai laghi per via più diretta sul nevaio. Ai Laghi il sole esce più deciso e possiamo fare una appagante sosta pranzo. Però il giro ad anello è ancora lungo e allora andiamo con ampio traverso verso il Lago di Motogno e la zona del Pizzo Forno dove facciamo sosta alla baita all'Alpe Lago, dove i gentili proprietari ci offrono caffè e grappa come quando salimmo al Pizzo Forno. Oggi c'è anche il loro cane che è davvero gigantesco e mette Suni sulla difensiva! oi salutiamo e scendiamo rapidi a chiudere l'anello in questa splendida Val Agarina! Un grazie agli amici per la splendida giornata passata insieme; un grazie a Suni come sempre perfetta compagna di escursione!

Percorso Km21 :
Agarina 1199 m - Ponte Faugiol 1387 m- Diga della Merlata 1386 m - Alpe Cortone 1481 m- Alpe Pisardo 1609 m - Il Campo 1682 m- Rifugio P. Bonasson CAI 1947 m - Bocchetta del Lago Gelato 2434 m - Lago Gelato 2418 m- Pizzo del Lago Gelato 2617 m - Alpe Fiesco Fuori 2066 m - Lago di Matogno 2087 m - Alpe Lago 2068 m - Alpe Ratagina 1920 m- Alpe Nocca 1611 m- Ponte Faugiol 1387 m