Meta e Data: Becca di Nana(o Falconetta) 26 Settembre 2014
Quota partenza(m): 1831 Quota Arrivo(m): 3010 Dislivello(m): 1200 Difficoltà: E
Partenza da: Da Mandriou.Si percorre la A5 Torino-Aosta,  uscita Verres, seguire per Ayas.Ad Ayas svolta a sinistra per Antagnod e passato Antagnod svolta a sinistra per Mandriou (occhio al cartello, è un pò nascosto e sbiadito). Parcheggio nei pressi della chiesetta (4 posti auto).
Breve descrizione: Oggi in solitaria con Suni sfruttiamo la fantastica giornata autunnale e andiamo a fare un escursione in Val Ayas su un tremila molto mlto panoramico e dal nome intrigante :Falconetta!. Partiamo da Mandriou sopra Antagnod di buon mattino. Il paese dorme ancora e il silenzio avvolge la valle. Saliamo sul sentiero N.3 verso l'Alp Mezan passando per un bel lariceto e poi per prati verdi. Il sole già illumina la valle e l'azzurro è il colore predominante insieme al verde. Suni è in ottima forma e saliamo spediti e leggeri verso la Capelletta e poi poco dopo al bivio prendiamo a sx il sentiero 3a che ci porterà verso un alpeggio diroccato. Si supera l'alpeggio e senza farsi confondere da segni gialli si gira a sx. Un cartello in legno a terra indica la meta : Falconetta. Ora il sentiero si fa evidente e ci porta senza troppo faticare fino ad un colletto passando attorno a quota 2800m un piccolo tratto d sfasciumi instabili a ridosso delle strapiombanti pareti della Falconetta. Poi  gira deciso a dx e infine si salgono gli ultimi 200 metri. La croce di vetta è ormai in vista , Suni accellera e arriva prima come al solito. Sono le 10:30 e siamo sulla Becca di Nana soli! Nessuno in giro per più di ora. Tutta la Falconetta è solo per noi, un panorama strepitoso verso Rosa, Cervino, Bianco, Gran Paradiso, Grivola etc e un silenzio senza fine...
Sembra davvero di essere sulle ali di un falco! Suni sente la presenza di uno stambecco sotto la vetta  e solo i falchi ci fanno compagnia. Per il resto silenzio assoluto e pace!.Stiamo in vetta per ben 3 ore al sole, fa quasi caldo e sono in maglietta maniche corte. Davvero premiati dalla miglior giornata che si poteva sperare ci godiamo questo bel tremila e la spettacolare vista che oggi ci regala. Poi verso le 13:30 con calma scendiamo sempre in solitaria con varie pause e tornati all'auto ci dirigiamo verso casa contenti e soddisfatti. Un grazie a Suni perfetta compagna di escursione! Un grazie alla montagna che è la cura per chi ricerca la pace e vuole silenzio!