Meta e Data: Lago Caprara -Lago Grande-Lago Piccolo 18 Ottobre 2014
Quota partenza(m): 1056 Quota Arrivo(m): 2300 Dislivello(m): 1500 Difficoltà: E
Partenza da: Olmo. Da Chiavenna prendere la strada che sale allo Spluga, giunti a San Giacomo Filippo alcuni metri prima della chiesa svoltare a sx e salire fino alla frazione di Olmo. Possibilità di parcheggio un centinaio di m. oltre la chiesa da dove partono i sentieri.
Breve descrizione: Oggi con gli amici andiamo in Val del Drogo che io non ho mai visto.
Qui incontramio anche Daniele, Giuseppe e Paolo che faranno parte dell'escursione con noi. Saliamo all'Alpe Lendine mentre il sole entra nella valle e illumina i bellissimi larici. L'autunno è ormai arrivato e all'Alpe Lendine il sole fatica ad arrivare. Giriamo a dx e saliamo il bel muro che porta verso il Lago Caprara. Il sentiero si fa ripido e non molla mai e arrivare al Lago non è una passeggita. Ma la vista da lassù è stupenda come il Lago Caprara incstonata sotto l'austero Pizzaccio. Costeggiamo il lago sulla destra e seguendo per un po il sentiero per la Forcola saliamo un po. Poi lo abbandoniamo e senza più nulla saliamo sulla pietraia sotto il Pizzaccio. Ma oggi non sono molto convinto di arrivare in vetta ,non sono nello stato d'animo giusto e allora senza aver incontrato particolari difficoltà decido con Suni di tornare indietro. Ma anche gli amici che proseguono alla fine non trovano la via giusta e devono abbandonare a circa 50 metri dalla vetta causa inclinata placcanata umida e molto insidiosa.
Ma tornati al Lago Caprara ben presto ci riuniamo e diamo ampio sfogo alla mancata vetta con spumanti , vino rosso ibo a volontà e genepy finale.
Suni anche ogg è in ottima forma. Poi torniamo all'Alpe Lendine e salutati Daniele, Giuseppe e Paolo proseguiamo con ulteriore salita verso i bellissimi laghi Lago Grande e Lago Piccolo per poi scendere all'Alpe Laguzzola  e poi Olmo dove chiudiamo contenti l'anello.
Una bellissima escursione, una nuova valle solitaria e selvaggia, dei bellissimi laghi e una vetta mancata.
Torno a casa contento dopo questa soleggiata e azzurra  giornata passata in ottima compagnia tra le amate montagne.
Un grazie a Suni come sempre perfetta compagna di escursione.