Meta e Data: Piz d'Agnel  11 Aprile 2015
Quota partenza(m): 2195 Quota Arrivo(m): 3204 Dislivello(m): 1300 Difficoltà: E
Partenza da: JulierPass:Lecco,Chiavenna,PassoMaloja,Silvaplana,JulierPass. Parcheggio gratuiti nei pressi del Julier Hospiz.
Breve descrizione: Engadina  come una favola!
Andiamo verso l'Engadina con la speranza che il meteo sia buono per salire il Piz d'Agnel. Passato il Passo del Maloja è già incanto con i laghi e le vette illuminati dal sole e i paesaggi avvolti in una leggera nebbiolina. Arrivati allo Julier Pass il sole splende e la giornata si preannuncia migliore di ogni previsione e allora saliamo contenti verso il bellissimo vallone che ci porterà alla Fourca d'Agnel. Suni è in ottima forma e sale pimpante nel lungo vallone che con vari saliscendi alla fine sale bello ripido alla Fuorcla d'Agnel. Ma prima dobbiamo fare una sosta tecnica per rimettere in sesto una ciaspola di Ivan. Dalla Fuocla d'Agnel si scende e girando decisamente a sx si imbocca un vallone che con lungo traverso ci porterà alla Fuorcla de Flix. L 'ambiente è spettacolare, direi da favola! Un po sgranati avanziamo e raggiungiamo la Furcla da Flix dove il panorama è già super spettacolare. Questo è anche il deposito sci. Io lascio le ciaspole e metto i ramponi e poi con Suni salgo la bella cresta che ci scarica in vetta al Piz d'Agnel (3204m). Lo spettacolo è servito! Facciamo un po di foto e aspettiamo gli altri amici che salgono in vetta per poi pranzare insieme e festeggiare il nonno Beppe! Oggi la salita è stata lunga e faticosa ma stiamo in vetta comunque un bel po ma non troppo perchè il ritorno è lungo con le ciaspole.
Fatta la foto di vetta tutti insieme scendiamo la cresta e poi giù nell'interminabile vallone. Il cielo pare un po velarsi e alla fine a 20 minuti dall'auto si copre, arriva vento e pure fastidiosa neve. Belli bagnati ma molto contenti arriviamo all'auto ma giusto il tempo di cambiarsi e il sole torna già a risplendere nella magica Engadina. Un grazie agli amici/che per la bellissima escursione; tantissimi complimenti al nuovo nonno Beppe e ovviamente un grazie speciale a Suni, perfetta compagna di escursione e oggi unica cagnolina in vetta al Piz d'Agnel! L'Engadina,almeno lei,non delude mai!.

P.S.: in vetta al Piz d'Agnel ho lasciato un oggetto rosso, sicuramente un pezzo del mio cuore , ma non solo!


La Cornice
Scalo questa cresta affilata 
e mi pare di toccare il cielo blu.
Ad un tratto la mente si confonde 
e la cornice mi attira
pericolosamente a sè.
In lei vedo la tua immagine 
che mi tende la mano e 
non riesco a resistere.
Il baratro è sotto di me,
la paura mi assale,
mi sento perduto.
Allora alzo gli occhi al cielo
e vedo la croce.
Sono in vetta!
Ti ho conquistata finalmente.

Gabriele