Meta e Data: Monte Glacier  15 Luglio 2015
Quota partenza(m): 2017 Quota Arrivo(m): 3186 Dislivello(m): 1200 Difficoltà: E
Partenza da: Dondena.Autostrada Mi-To, poi si percorre la A-5 Torino-Aosta, uscita Pont Saint Martin, si prosegue in direzione Aosta fino a Hone, e da qui a sinistra si attraversa il centro abitato iniziando a risalire la Valle di Champorcher fino al capoluogo. Appena dopo la piazza principale, una strada a destra si stacca con indicazioni per varie frazioni tra cui Mont Blanc, e Dondena. Si sale su asfalto fino a 1760 m, dopodichè la strada diventa sterrata, in discrete condizioni anche se un po' sassosa, e conduce al parcheggio prima delle case di Dondena..
Breve descrizione: Già l'anno scorso voleva salire questo 3000 con Suni ma giunto a Dondena il Glacier era avvolto nelle nuvole e nella nebbia e allora eravamo andati a Miserin-Finestra di Champorcher-Ponton-Col du Pontonet. Oggi ci riproviamo. Suni è pimpante e il cielo per ora è blu. Saliamo tra prati , poi al bivio dove vi è la deviazione per il Mont Glacier ed il Col Fussy (2330 metri) segnalata da una palina segnaletica(segnavia 8c) andiamo a destra superando il torrente Ayasse su un ponte. Il sentierio sale comodo tra ampie curve e noi saliamo con 2 simpatici escursioni torinesi che ho incontrato. Terminata una prima ripida salita, il sentiero spiana leggermente e si addentra in una pietraia sottostante il Mont Dela che, con percorso dolce e non particolarmente faticoso, raggiunge il Col Fussy (2902 m).
Qui bel panorama sul Lago Gelato che, qualche decina di metri più sotto, fa bella mostra di sè con il suo colore bluastro. Una breve sosta e poi riprendiamo il sentiero che traversa a destra e poi inizia a risalire verso la cresta tra pietraie. Giunti in cresta in breve in vetta dove però la nebbia ormai e risalita e giusta un po il panorama! Al Glacier non è facile trovare limpido perfetto o noi non siamo molto fortunati. Ci accontentiamo e dopo un po scendiamo. I due amici torinesi vanno verso il Miserin, io e Suni visto la nuvolaglia decidiamo di scendere verso il torrente dove facciamo una prolungata e rilassante sosta pranzo con pisolino annesso! Torniamo poi al parcheggio con tutta calma concludendo questa bella giornata in montagna! Un grazie a Suni perfetta compagna di escursione e ai 2 escursionisti torinesi per la piacevole compagnia!