Meta e Data: Colle del Turlo 7 Agosto 2015
Quota partenza(m): 1226 Quota Arrivo(m): 2738 Dislivello(m): 1650 Difficoltà: E
Partenza da: Isella. Percorrere autostrada A26 sino a Gravellona Toce, seguire la statale del Sempione e uscire all'indicazione Piedimulera. Seguire poi le indicazioni per Macugnaga e raggiunta Staffa di Macugnaga si scende al ponte sull'Anza ,in località Isella e si parcheggia l'auto.
Breve descrizione: Oggi in solitaria con Suni voglio andare al Colle del Turlo attraversando la lunga Val Quarazza. E' una meta classica ma io e Suni non ci siamo mai stati e allora senza indugio partiamo da Isella verso le 8.00. Poca gente in giro, praticamente nessuno nella bella Val Quarazza che a quest'ora è ancora in ombra e ci regala un po di frescura. La Val Quarazza è lunga e allora andiamo a passo spedito all'Alpe La Piana , poi seguiamo il sentiero che dopo un po attraversa a sx su un ponte e prosegue ben marcato costeggiando il ruscello per poi iniziare a salire verso l'Alpe Schena e poi con lungo traverso in quota arriva il bel Bivacco Lanti. Il panorama si apre sempre più sulla testata della Val Quarazza e la giornata è bella soleggiata e azzurra. Suni è come sempre pimpante e segue senza problemi. Arrivati al Bivacco facciamo una sosta banana e poi ripartiamo per il Colle che è ancora lontano. La mulattiera è una vera opera d'arte e fa salire regolare sempre più su in un ambiente che alla fine diventa roccioso . Ecco là il colle in vista siamo arrivati, sono circa le 12.00 e abbiamo impiegato 4 ore scarse per salire quassù!. Ora facciamo una rilessante sosta pranzo con Suni che ha la precedenza e vuole subito la sua parte. Qualche escursionista sale dopo di noi , alcuni da Alagna. Possiamo ammirare il maestoso panorama anche se la visuale non è perfetta ma non ci possiamo lamentare!. Lasciamo poi il colle per tornare sui nostri passi facendo ancora una sosta al Bivacco dove facciamo 4 chiacchere con una ragazza che ha appena concluso la sua esperienza di lavoro al Rifugio Oberto-Maroli al Passo Moro ed è venuta quassù a vedere la "montagna" visto che la il turno era dalle 8 alle 22!
Torniamo al Lago della Fate per una birretta e poi via al parcheggio per concludere questa lunga camminata nella Val Quarazza. Un grazie a Suni, perfetta compagna di escursione!